Tipi di visone: qual è la pelliccia di visone più pregiata?

Dettaglio di pelle di visone argenté

Il pregio di una pelliccia di visone dipende da molti fattori, tra cui la tipologia e la qualità delle pelli impiegate, la dimensione e il colore del capo, la presenza di eventuali lavorazioni particolari.

Che stiate pensando di acquistare una nuova pelliccia in visone o che vogliate sapere il valore della vostra pelliccia vintage, conoscere tutte le variabili che determinano il valore di questo pregiato capo è fondamentale per muoversi con consapevolezza nella scelta del migliore acquisto.

Visone: una pelliccia pregiata

Il visone è da sempre la tipologia di pelliccia più venduta, amata e apprezzata nell’industria della moda e della pellicceria.

Animali originari del Nord America e del Canada, i visoni nel corso degli anni hanno iniziato ad essere anche allevati per la loro pregiata pelliccia e di conseguenza si sono diffusi in altri territori, quali ad esempio l’Asia, il Sud America e l’Europa.

Oggi i maggiori allevamenti di visone sono concentrati in Danimarca, in Finlandia, nei paesi dell’Est Europa e sono fortemente regolamentati da aste certificate (come la finlandese SagaFurs), da programmi internazionali (di recente è stato istituito il nuovo progetto Furmark) e da organi governativi, i quali garantiscono la qualità delle pelli e la loro provenienza da produttori autorizzati.

Cosa rende il visone così pregiato?

Il visone è una delle tipologie di pellicce più pregiate grazie ad un mix di caratteristiche uniche:

  • Leggerezza e calore
  • Resistenza all’acqua
  • Robustezza del pelo
  • Morbidezza e lucentezza del manto
  • Versatilità

Infatti, a differenza di altre tipologie di pelliccia altrettanto leggere e calde ma più delicate, come il cincillà o lo zibellino, una pelliccia di visone è più resistente e perciò più adatta ad essere utilizzata nella vita di tutti i giorni e in tutte le condizioni atmosferiche. La particolare robustezza del pelo garantisce anche alle pellicce di visone una lunga durata nel tempo.

Inoltre, il visone è perfetto per realizzare innovative tecniche di lavorazioni, può essere tinto con pressoché infinite colorazioni, e può essere epilato per dare vita a capi dallo stile più casual e dal particolare effetto vellutato. Con pelli di visone si può realizzare un’ampia gamma di pellicce, che spaziano da classici capi da giorno, a creazioni sartoriali dall’eleganza raffinata, fino a capi giovanili, sportivi e di tendenza.

Insomma, una pelliccia di visone può essere sempre considerata un ottimo investimento, un capo di grande valore e di pregio.

Ma quale tra le tipologie di visone è la più pregiata?
Continua a leggere per scoprirlo.

Visone maschio o visone femmina? Qual è più pregiato?

I visoni vengono classificati in base al loro sesso: maschi e femmine, ciascuno con caratteristiche fisiche diverse. Qual è il più pregiato?

  • I visoni maschi sono più grandi delle femmine e hanno un pelo più alto, più rigido e più resistente. Nell’ambito della pellicceria sono i più versatili, perché consentono di realizzare sia lavorazioni verticali che orizzontali, e possono essere impiegati per capi sia lunghi che medio-corti. Inoltre, i visoni maschi sono più adatti per essere tinti, perché la tinta tende a ridurre la dimensione della pelle e di conseguenza è una scelta migliore partire da pelli di maschi, che sono più grandi.

  • I visoni femmina, viceversa, sono più piccoli, meno folti e meno pesanti dei maschi. Vengono solitamente usati per confezionare capi che devono mantenere una particolare leggerezza.

In definitiva, a differenza di quanto comunemente si creda, di per sé il visone femmina non è più pregiato del maschio: la differenza di prezzo tra un visone maschio e femmina dipende da un fattore essenzialmente numerico/quantitativo. Infatti, a parità di dimensione e lunghezza del capo, una pelliccia realizzata con visoni femmina sarà più costosa: questo perché, essendo la femmina più piccola del maschio, per la realizzazione del capo sarà necessario un maggior numero di pelli, e quindi un maggior costo di produzione.

Giacca in visone maschio

Cappotto in visone femmina

Visone tinto o naturale: quale colore è più pregiato?

Un’altra importante distinzione tra le tipologie di visone è quella tra visoni naturali (non tinti) e visoni tinti (con colorazioni che possono spaziare dal classico nero ai colori più stravaganti e originali). Quale dei due scegliere?

VISONI NATURALI

I visoni naturali in genere sono apprezzati per la loro versatilità, naturale lucentezza e bellezza che non passa di moda. Ne esistono molte tipologie a seconda delle diverse gradazioni di colore: bianchi, perla, zaffiro, blu iris, demi, mogano, pastello, scanblack, scanbrown, stardust.

Tra di essi, i più pregiati sono:

  • Il visone blackglama, proveniente da animali della zona del Canada, è particolarmente prezioso grazie al suo manto naturalmente quasi rasato, alla sua lucentezza e alla sua sfumatura di nero naturale assolutamente irripetibile con qualsivoglia tintura artificiale.
  • Il visone zaffiro, proveniente dal Nord Europa, grazie alla sua delicata sfumatura di grigio naturale, anch’essa difficilmente riproducibile con tinte artificiali, è tra i visoni naturali più rinomati e pregiati.

VISONI TINTI

E per quanto riguarda i visoni tinti?

  • Chiaramente, per realizzare visoni nei colori più disparati e originali, è necessario partire dalla base di un visone naturale: di conseguenza, un visone tinto non è di per sé meno pregiato di un visone naturale. Al contrario, spesso i capi più originali, innovativi e di tendenza prevedono l’utilizzo di particolari tinte e colorazioni.
  • Al tempo stesso, un visone tinto può essere considerato meno durevole e quindi di minor valore. Infatti le colorazioni, oltre ad essere soggette a mode e tendenze passeggere, tendono a sbiadire leggermente con il passare dei decenni. Inoltre, tingere una pelliccia già tinta è fortemente sconsigliato, poiché una seconda tintura rischierebbe di danneggiare, indurire o strappare il cuoio della pelle. Viceversa, un visone naturale può sempre essere tinto in un secondo momento.

Visone rasato/epilato o a pelo lungo: quale ha più valore?

Anche in questo caso, possiamo dire che non c’è una vera e propria differenza di pregio tra un visone epilato e un visone a pelo lungo: a discapito di quanto si possa pensare, garantiscono entrambi lo stesso livello di calore e morbidezza.

Quale scegliere allora?

  • Una pelliccia in visone rasato o epilato ha solitamente un prezzo più alto: questo dipende dal fatto che non tutti i visoni sono adatti per essere rasati o epilati. Infatti, soltanto le pelli di visone migliori e assolutamente prive di difetti possono essere rasate. Ad esempio, una pelle che presenta una piccola macchia o carenza di pelo sulla lana, la parte di pelo più vicina al cuoio, non potrà essere rasata, ma potrà essere invece impiegata per la realizzazione di un capo a pelo lungo.
  • Per quanto riguarda il visone a pelo lungo, possiamo fare un’altra considerazione: il suo valore dipende dal fatto che consente di realizzare capi dallo stile senza tempo, che non passeranno di moda. Viceversa, il visone rasato, nel corso degli anni, è stato di grande tendenza oppure fuori moda.

Visone rasato

Visone a pelo lungo (non rasato)

Quale lavorazione del visone è più pregiata?

In generale, una lavorazione artigianale è un valore aggiunto al pregio e alla ricchezza di una pelliccia: lavorazioni come intarsi, tagli laser ed effetti tridimensionali richiedono infatti l’intervento di artigiani di grande esperienza, manualità e creatività.

Al tempo stesso, queste particolari tipologie di pellicce difficilmente potranno essere rimesse a modello o riadattate, proprio per l’impossibilità di modificare la lavorazione originale.  

Un’eccezione? La lavorazione a trasporto, tipologia di lavorazione di particolare pregio e molto in voga nei decenni passati, costituisce sicuramente un valore aggiunto per il capo, che può anche essere più facilmente rimesso a modello.

Intarsio con inserti in camoscio

Pattern geometrico a intarsio

Qualche esempio

Riassumendo, possiamo dire che una pelliccia di visone rimane uno dei capi più pregiati in pellicceria. Tuttavia, il valore di un singolo capo può variare anche notevolmente, a seconda del sesso dell’animale, della quantità di pelli impiegate, del colore e della lavorazione.


Un esempio? Una giacca realizzata con visoni maschi tinti, dalla lunghezza corta e a lavorazione orizzontale, avrà certamente meno valore di un cappotto lungo in pelliccia di visone femmina naturale con cappuccio interamente in pelliccia.


Se il range di costo per la prima può spaziare dai 500 ai 2000 €, il costo della seconda può arrivare a superare i 7000€.

Articoli correlati:

Tipi di visone: qual è la pelliccia di visone più pregiata?

PELLICCE: I MODELLI DI TENDENZA PER L’AUTUNNO / INVERNO 2021-2022

PELLICCIA: QUALE SCEGLIERE?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *